"La natura è come una tavolozza bianca sulla quale puoi dipingere ciò che vuoi. Credo molto nel territorio in cui vivo che offre tantissime opportunità incredibili basta soltanto provarci mettendo in moto la creatività e facendoti spingere da un'idea che ti guida. Cambiano i sistemi ma l'uomo e la natura sono sempre gli stessi. La corsa nella natura è ciò che ha sempre permesso all'uomo di viaggiare, conoscere e soprattutto sognare. Se lo faccio io c'è tantissima altra gente che può farlo. L'importante è puntare a qualcosa e darsi un obiettivo al proprio livello, sarà comunque un'impresa e se condivisa con gli altri può essere uno stimolo per guardare oltre".

domenica 27 gennaio 2013

Val Cepelline Vertical UP

Se qualcuno aveva in mente che la DIRETTISSIMA al Cornizzolo fosse il sentiero più BREVE per salire in cima si dovrà ricredere...
Nell'immagine la salita è in rosso.
La discesa che propongo si sviluppa sulla mitica "Recta Via": un bel test per i vostri quadricipiti e ginocchia con marchio BREMBO ;-)

VAL CEPELLINE VERTICAL UP + RECTA VIA
Roadbook
Start dal Cimitero di Suello/Cesana.
Imboccare la strada dietro al cimitero e seguirla a dx verso una stanga.
Risalire in direzione cava l'avancorpo che si trova davanti alla stessa. Si sale decisi con l'aiuto di semplici catene.
Giunti alla cava sulla dx presso una selletta inizia il sentiero molto ripido e con catenelle che percorre la val Cepelline.
Dopo poco ci si collega al "fil di cava" e si tiene sempre la sx per tracce abbastanza marcate fino a risalire un pratone molto ripido.
Da qui si sale istintivi in un bosco di betulle e dopo esserne usciti la visuale è libera.
Prendete il righello e passando sul prato dei parapendii tirate svelti fino alla croce.
Bella salita che non molla mai al contrario della Direttissima che ha più di qlc momento di tregua.
Per scendere si attraversa al monte Pesora; si scende puntando dritti al lago di Pusiano fino alla strada che si percorre per 50 m, poi in prossimità di un bollo arancione sul guard rail si svolta a sxe si va giù per prati tendendo sempre a dx.
Qui ci si imbatte nel vero MUST: una discesa su un prato ripido dove è eroico tenere sempre le punte indirizzate a valle. Arriverete in breve tempo alla Madonna della Neve.....ma poco prima svoltate a sx ed entrate in cava per rilassarvi con alcune centinaia di metri su un'erbetta tipo S. Siro.
Da qui a occhio verso l'avancorpo di partenza dove di incontra il bel palazzetto di Cesana.
 In 2 minuti siete alla partenza....
Il D+ è di circa 930 m e lo sviluppo e di 8 km ca (salita 2,75km)

Quando volete provare...io ci sono.
Sconsiglio la percorrenza serale/notturna: soprattutto in discesa occorre attenzione.

Mai dimenticare....

Oggi è il giorno della memoria:

« Quando arriva la conoscenza, arriva anche la memoria »



« Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario »


Post del 2008
Post del 2010


Settimana a colori....

Mai li ho chiamati allenamenti e mai lo farò......
In effetti in questo arcobaleno ci sta dentro un pò tutto il mio "movimento" da lunedì a sabato.
Corse collinari, salite, passeggiate, tranfert in bici, kayak, ciaspolata di ieri ad Arta (farò post a parte...)
Sarà interessante vedere i colori della prossima settimana farcita di scrutini e di un sacco di impegni lavorativi!!
Certo non mineranno la possibilità di colorare ancora un pò sia in terra che sull'acqua.....
Buona domenica a tutti.


martedì 22 gennaio 2013

Luglio 2014


Il progetto e' partito stasera.

 Nella mia testa da oggi esiste. 
Ora deve entrare nei miei muscoli: nelle mie spalle, nei miei addominali, nei miei quadricipiti. 
Per poi ritornare a chiudere il cerchio fino alla testa.

Passando dal cuore.
Luglio 2014.

Partiamo.
(Avro' bisogno di una mano.....)

lunedì 21 gennaio 2013

Risonanze....


Mamma, quando pensavi che io non stessi guardando...


Quando pensavi che io non stessi guardando,
hai appeso il mio primo disegno sul frigorifero,
e ho subito voluto disegnarne un'altro.

Quando pensavi che io non stessi guardando,
ti ho visto dare da mangiare ad un gatto randagio,
e ho capito che era buono essere gentili con gli animali.

Quando pensavi che io non stessi guardando,
mi hai preparato la mia torta preferita,
ed ho notato che le piccole cose sono particolari.

Quando pensavi che io non stessi guardando,
ti ho sentita pregare,
e ho creduto che c'è un Dio con il quale avrei sempre potuto parlare.

Quando pensavi che io non stessi guardando,
mi hai dato un bacio della buonanotte,
e mi sono sentito amato.

Quando pensavi che io non stessi guardando,
ho visto una lacrima rigare il tuo viso,
e ho imparato che certe cose possono fare male,
che però non c'è niente di male nel piangere.

Quando pensavi che io non stessi guardando,
ti ho vista preoccupata,
e ho cercato di essere "il meglio" per te.

Quando pensavi che non stessi guardando,
io vedevo, e ti voglio dire grazie
per tutte le cose che ho visto, quando pensavi che non stessi guardando.


giovedì 17 gennaio 2013

Lo show...


Quello che so 

è che dentro di me 
è tutto logico 
quell'atmosfera di festa che ho 
dentro allo stomaco 
"fa che non sia un'altra vana bugia!" 
contano su di me! 
e stai tranquillo che non andrò via 
io sono qui per te! 



quando quel suono diventerà "blu".. 
sarà l'inizio.... 
crescerà piano e ti scenderà giù 
giù come un brivido! 
quando di colpo comincia lo show 
sta pure certo che 
questa è la volta che volerai su.... 
volerai via con me! eh!..... 


Quello che so 
è che tu sentirai 
tutta la rabbia che ho 
io sono qui 
e tu conti su me.... 
pensa che ridere! 



per me che conta soltanto la mia 
di solitudine! 
per una sera speriamo che sia 
almeno utile! 


Quello che so... 
quello che ho... 
io non lo so...... 
e spiegamelo tu! 

........................... 
........................... 
per me che conta soltanto la mia 
di solitudine! 
per una sera speriamo che sia 
almeno utile! 



quello che so................ 
quello che ho................ 

quello che so................ 
quello che ho................ 


lunedì 14 gennaio 2013

Mescolando e rimestando...

"Senza entusiasmo non si è mai compiuto niente di grande"
 Ralph Waldo Emerson 
da PensieriParole
e domani BICI&RUN....
Diversificareeeeeeeee.........eh eh.

domenica 13 gennaio 2013

martedì 8 gennaio 2013

E allora via si va.....

Non cammino ancora sulle acque.....ma inizio una bella progressione rabbiosa in kayak che mi porterà......eh eh
Foto: Preciso subito che sono andato in canoa.......non è un miracolo!!!!!!
Eh eh

lunedì 7 gennaio 2013

Ritorno in Cresta......


"Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni." 

(Eleanor Roosevelt)


Solo oggi ho terminato il breve racconto del bel trail "Sulla cresta dell'OMBRA".....sono passati 8 giorni ma il piacere si sente ancora.

Ghisallo...emozioni.











venerdì 4 gennaio 2013

GHISALLO TRAIL 2012

Ritorna a 2 anni di distanza un trailerino di successo in versione last minute:
GHISALLO TRAIL

Ritrovo 5 gennaio ore 12.15 Palestra Annone.
Scarpa trail, borraccia e frontale (di sicurezza).


martedì 1 gennaio 2013

Video S.C.Ombra prima versione

E'questa la vita che.....

video
Buon 2013 a tutti....

Per rialzare la cresta.....



"Sulla cresta dell'OMBRA"
 50 km e 3000 D+
(49,5km e 2970 D+)

Chiudo il 2012 con un gioiellino ispirato dall'estetica cresta dei nostri monti.
Bel gruppo allegro quello che ho formato last minute: quando l'idea è valida i trailers arrivano!
Giuliana, Sabina, Angelo, Davide Vett, Umberto, Marco, Giak.
Sono le 7.15 quando partiamo da Annone in direzione S. Genesio, la giornata è splendida: già da Marconaga intravediamo il monte Rosa all'alba, uno spettacolo.

Alle 8.10 siamo a Ravellino dove Davide Colombo ci aspetta trepidante in divisa estiva!
Risaliamo belli agili la rampa che ci porta a Scerizzetta e poi via in corsa fino al S.Genesio: una splendida vista a E verso i monti lecchesi e l'Adda si alterna con lo sguardo sulla Brianza che si sveglia con il primo tiepido sole.
Con grande entusiasmo ci lanciamo sul sentiero n°1 (con una divagazione rischiosa in un roccolo.....). 
Si percorre scendendo tutta la dorsale passando da Mozzana e di lì a poco siamo a Galbiate.
Qui Davide V, ci saluta per rientrare ad Annone, non prima di gustarci un buon caffè insieme.
Ripartiamo in salita per via dell'Oliva con la sua dura rampa asfaltata che dopo poco viene sostituita dallo splendido e ripido sentiero che risale in vetta al Barro percorrendo i sui caratteristici corni sul lato  E - SE.
Dopo il primo corno va in fuga Giuliana seguita dall'infaticabile (per ora) Angelo, che la tallona fino alla cima.
Una bella foto di gruppo e qualche chiacchiera con alcuni escursionisti che si godono questa magnifica giornata.

C'è spazio per tutti....per chi corre, chi cammina...chi osserva.

Davide C. ci saluta per rientrare da Camporeso.....anche per lui un bel giro lungo!
La discesa vivace mette in evidenza le capacità di contrazione eccentrica di Umberto, Giak e Marco.....ma scendiamo bene tutti verso Malgrate e Parè passando dal parco del Rio Torto.
Ora ci aspetta una dura salita del Moregallo, fa caldo e ognuno si chiude in momenti di silenzio.
Al sasso di Preguda ci salutiamo: Sabina, Marco e Umberto rientreranno passando da Sambrosera e S. Tomaso......saranno 45 km alla fine per i 3 forti trailers lombardi.
Intanto Giuliana prosegue col suo passo costante, io resisto percependo un pò di fatica ma gustandomi lo spettacolo del lago che mi stupisce come se lo vedessi per la prima volta.
Angelo non molla anche se evidenzia lo sforzo dell'accelerazione fatta sul Barro....
Ci fermiamo solo pochi secondi sulla cima del Moregallo, il nostro treno non si ferma!
Nessuno stress ma il progetto "Sulla cresta dell'OMBRA" è ben chiaro e vogliamo terminarlo a tutti costi.

E' allenante rispettare un percorso che si è delineato in precedenza.....una piccola sfida con te stesso che ti fa capire se l'hai sparata troppo grossa o la tua idea è invece realizzabile.

La differenza la fa solo la tua volontà.

E con questa forza arriviamo Giuliana ed io ad Annone (poco dopo anche il tenace Angelo): soddisfatti di essere giunti al termine di una giornata incredibilmente magica..... 


"Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni." 

(Eleanor Roosevelt)