"La natura è come una tavolozza bianca sulla quale puoi dipingere ciò che vuoi. Credo molto nel territorio in cui vivo che offre tantissime opportunità incredibili basta soltanto provarci mettendo in moto la creatività e facendoti spingere da un'idea che ti guida. Cambiano i sistemi ma l'uomo e la natura sono sempre gli stessi. La corsa nella natura è ciò che ha sempre permesso all'uomo di viaggiare, conoscere e soprattutto sognare. Se lo faccio io c'è tantissima altra gente che può farlo. L'importante è puntare a qualcosa e darsi un obiettivo al proprio livello, sarà comunque un'impresa e se condivisa con gli altri può essere uno stimolo per guardare oltre".

martedì 30 ottobre 2007

Finalmente giustizia è fatta!


Nello scorso mese di luglio sono stato sottoposto ad un procedimento disciplinare in seguito ad una mia infrazione, di cui mi sono assunto subito le responsabilità, al Regolamento Antidoping.

Oggi è stata pubblicata, ben visibile (http://www.federclimb.it/4828_giacomo_cominotti_26_10_2007.pdf), la sentenza che potete consultare per trasparenza (e gusto morboso....per chi ce l'ha!).

Tutto era chiaro da subito e giusto è il conseguente richiamo con nota di biasimo senza squalifica da futuri eventi sportivi.


Tanti i passaggi che chiariscono bene la mia posizione, tra gli altri anche un apprezzamento sulla mia condotta processuale collaborativa oltre al logico riconoscimento della necessità terapeutica.


Sicuramente era meglio evitare.....ma la giustizia ha fatto il suo GIUSTO corso.


Qualcosa in Italia e soprattutto nella FASI funziona.


Ringrazio la Commissione Giustizia e Disciplina e l'Ufficio della Procura Antidoping del CONI per l'ottimo lavoro fatto in tempi brevi.


Visto l'iter che mi sono sobbarcato per non aver trasmesso per tempo dei documenti consiglio agli atleti di stare attenti alla procedura e di leggere con attenzione il Regolamento che muta con una certa frequenza.


Giakomo



Big scorret a Valdagno.....


Un' ultima immagine di BIG SCORRET in isolamento prima della performance.

Dedicato ai contadini che coltivano sogni....olimpici!!


Max Mauri "turista" a Venezia...veloce, veloce....









Mi scrive l'uomo d'acciaio......

"Che Week!!!
Sono stupito del risultato!
Probabilmente l'aver parlato con te dei tuoi progetti mi ha caricato! Grazie."

Pettorale: 2155 - MAURI MASSIMILIANO (ITA)Anno di nascita: 1970 - Categoria: MM35



Tempo finale: 3.14.29

lunedì 29 ottobre 2007

Chi indovina?




Dove siamo?


Scrivete nel commento.....e provate a indovinare!!


Buonanotte a tutti!

Nuovi siti amici.

Caldeggio la frequentazione di 2 siti nuovi anche se diversi.
Li metterò nella pagina del BLOG alla sezione link.

è il sito del tecnico e atleta toscano Roberto Bagnoli: offre info e consulenze scientifiche per piani personalizzati di allenamento. Consigliato!

è il sito dei miei amici Antonio e Fulvio: ben strutturato e con ottima grafica presenta questa società giovane che si farà sentire nei prossimi anni.

L'intervento di Roby Colonetti

Trasformo in un post lo spassoso e ironico intervento di Roberto Colonetti, atleta di grande valore e imprenditore bergamasco.
Peccato non averlo visto a Valdagno....mi confidava che l'ambiente, con i suoi cambi in corsa e varie situazioni paradossali non gli offrono, per ora, stimoli adeguati.

"Sono concorde con te per tutto, e quelli che per partecipare al campionato italiano le tentano tutte pure facendo una prova di dry o velocità si domandino: "ma io che non mi tengo una ....... che ci vado a fare a Valdagno????"La risposta è....."A FARE IL PIRLAAAA! ALLENATI ED ENTRACI PER MERITO NON PER PACCO REGALO....
Il complimento più grande va alla Federazione che non ha ancora capito che sport rappresenta.
Ciao Roby.

p.s. dimenticavo già che ci siamo farei una proposta alla Federazione, perchè non si fa un programma alla TV magari con Gerry Scotti dove in ogni pacco ci sono le partecipazioni ai vari campionati italiani dei prossimi anni.....

Istintivo e chiaro, grazie Roby.

Che fatica!

Stamattina per dare un senso al "girar pagina" ho corso una "mezza" campestre.
Bestiale: corro sempre 15km circa in buona scioltezza ma oggi dopo 18 ho avuto dolori all'esterno delle ginocchia.
Forse l'umidità, la tecnica un pò grezza o forse non è ancora iniziata "l'altra giovinezza"......
Mah!
Tiriamo avanti facendo un paio d'ore di muro! Mi serve una buona base.....
Progetti divertenti, interessanti ma faticosi mi attendono.

Prossimamente su Kominotti.blogspot.com

domenica 28 ottobre 2007

Manu è 5a a Linz in Coppa Europa, Ely 15a

In linea con i risultati del suo livello Manuela Valsecchi chiude la finale in rimonta al 5°posto dopo la qualificazione all'8°, Elisa Rota chiude al 15°.
Michele Palazzuolo è 38°
Ultima prova a Kranj tra un mese.

Risulati Valdagno in attesa del post.


In attesa di preparare (lunedì mattina) un gran bel post con emozioni e riflessioni, ecco i results di ieri sera:

Lead

Flavio Crespi e Jenny Lavarda campioni italiani 2007.

2° Luca "Canon" Zardini e Angelika Reiner

3° Gabriele Moroni e Sara Avoscan


Speed

Lukas Preti e Jenny Lavarda campioni italiani 2007.


Claudio conferma il livello e lo show già messo in atto quest'anno: 6!


Assente il Presidente impegnato nel Sogno Olimpico.
E Big Scorret? Vero ed autentico speed-man....veloce come un fulmine a saltar giù "comme d'habitude".....ridicolo.
Un sorriso senza rancore, ma quanta povertà.......culturale!


PS tra non molto i video gara su you tube.

venerdì 26 ottobre 2007

L'ultima.


Con una certa emozione ma con grande serenità domani disputerò l'ultima gara.

Tanti bei ricordi legati a persone, luoghi ed emozioni che mi rimarranno nel cuore.

Ma il dispiacere di questi ultimi tempi è troppo grande, non è più sport, non mi diverto più.

E' una vergogna questa FASI.

Mi spiace anche che non ci sia il mio amico Roby Colonetti che mi ha comunicato di non partecipare per protestare con i cambi di regole in corsa (vedi commento a post di ieri...).

Peccato.

Sarei felicissimo se riuscissi a centrare un 15°-18° posto....ma sarà dura!
Forza Claudio.




Una selezione...interessante su cui vigilare.

Art. 4 – PRINCIPIO DI AUTONOMIA SPORTIVA
La FASI svolge le proprie funzioni ed i propri compiti secondo i principi d’imparzialità e trasparenza, operando con autonomia e indipendenza di giudizio e di valutazione, e salvaguardando la sua autonomia da ingerenze di natura politica ed economica.
Art. 8 – CESSAZIONE DI APPARTENENZA ALLA FASI DEI TESSERATI
3. Il vincolo sportivo ha durata annuale; lo svincolo può avvenire soltanto col consenso dell’affiliato d’appartenenza secondo le norme previste dal Regolamento Organico.
art.– 15 ASSEMBLEA NAZIONALE STRAORDINARIA
3. L’assemblea straordinaria deve essere convocata e celebrata entro 90 giorni se richiesta:
a) dalla metà più uno delle associazioni e società aventi diritto a voto che detengano almeno 1/3 del totale dei voti sul territorio nazionale;
b) dalla metà più uno dei componenti del Consiglio federale;
c) dalla metà più uno degli atleti o dei tecnici maggiorenni societari aventi diritto a voto nelle assemblee di categoria;

art. 20 - IL PRESIDENTE
8. Chi ha ricoperto la carica di Presidente per due mandati consecutivi non è immediatamente rieleggibile alla medesima carica, salvo quanto disposto dai successivi commi.

art. 22 - IL CONSIGLIO FEDERALE
4. Il Consiglio federale è composto:
a) dal Presidente;
b) da dieci Consiglieri, tre dei quali eletti fra gli atleti e tecnici sportivi ed uno eletto fra i giudici di gara.

12. Partecipa altresì al Consiglio federale, senza diritto di voto, un rappresentante del Comitato Sportivo Militare.

art. 31 - INTEGRAZIONE DEGLI ORGANI ELETTIVI
1. In ogni caso di dimissioni, decadenza, o altro motivo di cessazione della carica stessa dei membri degli Organi elettivi, in numero tale da non dare luogo a decadenza dell’intero Organo, saranno chiamati in
sostituzione i primi dei non eletti, purché questi ultimi abbiano riportato almeno la metà dei suffragi
conseguiti dall’ultimo eletto.
2. Ove non sia compromesso il funzionamento dell’Organo, qualora non sussistano i requisiti di cui al
precedente comma, la copertura dei posti vacanti dovrà avvenire con nuove elezioni, che si dovranno
effettuare in occasione della prima Assemblea utile, tenuta dalla FASI.

3. Qualora sia compromessa la funzionalità dell’organo, si deve provvedere ad indire, entro sessanta giorni
dall’evento e alla celebrazione, nei successivi trenta giorni, di un’assemblea straordinaria, per le necessarie
integrazioni.

Art. 61 – CAMERA DI CONCILIAZIONE E ARBITRATO PER LO SPORT
1. Le controversie che contrappongono la FASI ad affiliati o tesserati possono essere devolute, con pronuncia
definitiva, alla Camera di conciliazione e arbitrato per lo sport, istituita presso il C.O.N.I., a condizione che
siano preventivamente esauriti i ricorsi interni alla FASI o che comunque si tratti di decisioni non soggette a
impugnazione nell’ambito della giustizia federale, con esclusione delle controversie di natura
tecnico/disciplinare che hanno comportato l’irrogazione di sanzioni inferiori a centoventi giorni e di quelle
in materia di doping.
2. Le controversie di cui al precedente comma sono sottoposte ad un tentativo obbligatorio di conciliazione
presso la Camera di conciliazione e arbitrato per lo sport.
3. Qualora non sia raggiunta la conciliazione, la controversia può essere sottoposta, ad un procedimento
arbitrale, presso la medesima Camera di conciliazione e arbitrato per lo sport.
4. Il procedimento è disciplinato dal regolamento di conciliazione ed arbitrato, deliberato dal Consiglio
nazionale del C.O.N.I.
5. Restano escluse dalla competenza della Camera di conciliazione e arbitrato per lo sport tutte le controversie
tra affiliati o tesserati per le quali siano istituiti procedimenti arbitrali nell'ambito della FASI.

Fatta apposta........

Mentre caricavo il mio mp3 per domani, mi capitava tra le orecchie questo pezzo di Vasco (gli spari sopra).


"Se siete "quelli comodi" che "state bene voi"... Se altri vivono per niente perché i "furbi" siete voi....vedrai che questo posto, questo posto... IS BEAUTIFULL!!!!!!! SE siete "Ipocriti Abili"....non siete mai colpevoli SE non state mai coi deboli, e avete buoni stomaci.... SORRIDETE! ........gli spari sopra....SONO PER NOI ! SORRIDETE!.........gli spari sopra....SONO PER NOI ! (ed) È sempre stato facile fare delle Ingiustizie ! Prendere, Manipolare, Fare credere!........ma adesso State più attenti! Perché ogni cosa è scritta! E se si girano gli eserciti e spariscono gli Eroi Se la guerra (poi adesso) cominciamo a farla noi NON SORRIDETE........GLI SPARI SOPRA.......SONO PER VOI ! NON SORRIDETE........GLI SPARI SOPRA.......SONO PER VOI !!!!!! VOI abili a tenere sempre un piede qua e uno là AVRETE un avvenire certo in questo mondo qua però la DIGNITÀ!!!!! Dove l'avete PERSA! E se per sopravvivere.....qualunque porcheria Lasciate che succeda...e dite "non è colpa mia"..... SORRIDETE.........GLI SPARI SOPRA........SONO PER NOI! SORRIDETE.........GLI SPARI SOPRA........SONO PER NOI! SORRIDETE.........GLI SPARI SOPRA........SONO PER NOI!"


Sembra fatta apposta per l'ABC.....
Ah!

Si inizia lo studio.....e in rosso ciò che non va.

TITOLO I
DISPOSIZIONI GENERALI
Art. 1 - COSTITUZIONE
1. La Federazione Arrampicata Sportiva Italiana (di seguito denominata FASI) è l’associazione, apolitica e aconfessionale, che in Italia coordina ed organizza l’attività didattica, agonistica ed amatoriale dell’Arrampicata Sportiva praticata sulla roccia, sul ghiaccio e sulle strutture artificiali ed è costituita dalle Società o Associazioni – regolarmente affiliate – che, nell’ambito delle regole del dilettantismo e senza scopi di lucro, ne propagano l’idea e ne realizzano gli scopi.
2. La FASI – come da delibera del Consiglio Nazionale del C.O.N.I. dell’11 febbraio 1986 - ha lo status di disciplina sportiva Associata al C.O.N.I., ha autonomia tecnica, organizzativa e di gestione, sotto la vigilanza del C.O.N.I. ed ha personalità giuridica di diritto privato ai sensi del Decreto Lgs. 15/04.
3. La FASI è retta da norme statutarie e regolamentari, basate sul principio di democrazia interna, sul principio di partecipazione all’attività sportiva di chiunque in condizioni di uguaglianza e di pari opportunità e in armonia con l’ordinamento sportivo nazionale ed internazionale.
4. La FASI svolge l’attività sportiva in armonia con le deliberazioni e gli indirizzi della Federazione Internazionale U.I.A.A. (Union International des Associations d’Alpinisme), purchénon siano in contrasto con le deliberazioni del CIO e del CONI anche in considerazione della rilevanza pubblicistica di specifici aspetti di tale attività.
5. La FASI aderisce incondizionatamente al Regolamento Antidoping del CONI e a quello dell’organismo internazionale WADA.
Art. 2 – DURATA E SEDE
1. La FASI ha una durata illimitata, la sua sede è a Bologna e può istituire proprie sedi periferiche.
Art. 3 – FINI ISTITUTIVI
1. La FASI ha i seguenti fini istitutivi:
1. organizza le attività sportive relative all’Arrampicata Sportiva sul territorio nazionale di carattere provinciale, regionale, interregionale, nazionale ed internazionale;
2. promuove la massima diffusione dell’Arrampicata Sportiva al fine di garantire l’integrazione sociale eculturale degli individui e delle comunità residenti sul territorio, ferme le competenze delle regioni e degli Enti locali;
3. detta i principi fondamentali per la disciplina dell’Arrampicata Sportiva e per la tutela della salute degli atleti, anche al fine di garantire il regolare e corretto svolgimento delle gare, delle competizioni e deicampionati;
4. previene e reprime l’uso di sostanze o di metodi che alterano le naturali prestazioni fisiche degli atleti, nelle attività sportive;
5. sviluppa e promuove l’Arrampicata Sportiva nei settori agonistici, amatoriale e dell’educazione motoria giovanile mediante corsi di avviamento, fin dall’età prescolare, ferme le competenze delle Regioni in materia;
6. la formazione dei docenti inseriti nel mondo della scuola, in ottemperanza al D.M. 177/2000;
7. studia e divulga i necessari metodi di preparazione ed allenamento, con la formazione dei quadri tecnici – allenatori, istruttori, tracciatori e giudici di gara – in stretta collaborazione con la Scuola dello Sport del C.O.N.I. e la Federazione Medico Sportiva Italiana;
8. propaganda la disciplina dell’Arrampicata Sportiva, anche mediante la stampa di periodici culturali, tecnici e scientifici, non a scopo di lucro;
9. favorisce la costruzione di impianti artificiali, per l’Arrampicata Sportiva, specialmente nelle scuole, anche in collaborazione con le iniziative di Enti pubblici o privati;
10. determina i criteri per l’omologazione degli impianti artificiali e naturali per la pratica dell’ArrampicataSportiva;
11. garantisce la partecipazione dei propri atleti all’attività internazionale;
12. protegge gli ambienti naturali ove si svolge la pratica dell’Arrampicata Sportiva, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti dello Stato e delle regioni;
13. garantisce giusti procedimenti per la soluzione delle controversie nell’ordinamento sportivo;
14. stabilisce ed attua i programmi di formazione di atleti e tecnici.

giovedì 25 ottobre 2007

Investiamo sulla conoscenza e un pò meno sulla protesta (questo è l'intento....)

E' tutto il giorno che sono condizionato dal nuovo comunicato: non che mi crei problema l'arrivo al Campionato lead degli atleti del tooling e speed...
Mi desta sconcerto come si cambi una regola (accesso cat giovanili) il 2 settembre in prossimità di una CI a Sesto senza darne esplicita comunicazione sul sito e ora dopo un chiarissimo comunicato si giustifichi la sua "ritirata" a causa dei tempi stretti.

I motivi sono altri....e chi è atleta o tesserato serio e appassionato lo capisce al volo.

Pensavo di preparare qualcosa per manifestare la mia personale protesta a Valdagno, anche sacrificando la mia gara che oramai passa in secondo piano.
Ma ci ho pensato su: forse non è il modo migliore per guardare ad un futuro per questa Federazione che sta precipitando soprattutto dal punto della scarsa democrazia dello staff dirigenziale.
Farebbe passare me come il provocatore facendo così il gioco dell'A....,B....,C... della scorrettezza.

Pensavo invece di pubblicare, poco per volta le carte federali (Statuto, Regolamento Organico) analizzandone i contenuti che puntualmente non vengono rispettati (tesseramenti..un esempio su tutti).

Forse potrebbe essere un ultimo sforzo per far capire "quanto" (tanto) non funziona.

Poi si tengano il loro giochino....disprezzino atleti e competizioni (come hanno affermato più volte)...ma coltivino il Sogno Olimpico...ah, si .....mi raccomando!

mercoledì 24 ottobre 2007

Oggi il Comunicato di ieri è sparito..come mai?

Del poco senso di serietà e del basso livello di responsabilità dei vertici FASI ne avevamo già assoluta certezza.
Ma il comunicato di ieri che fine ha fatto?
Sarà bastata una telefonata (fatto abituale...) di quel poveretto di Big Scorret?
Se è così siamo proprio alla conclusione dello sport......come dovrebbe essere.
Mezzucci, minacce (pugni sul tavolo...) e pressioni il quotidiano a cui dovremo....dovrete assistere.

No ai 2 personaggi che stanno deteriorando la FASI.
Altro che sogno olimpico!
Da mandare in Cina senza ritorno.

A Valdagno si preannuncia manifestazione eclatante.

Attenzione.

lunedì 22 ottobre 2007

Una mela sana nel cesto marcio....

Oggi pomeriggio è stata pubblicata una rettifica sul sito FASI.

Comunicato Commissione Tecnica:
"A chiarimento di quanto espresso al punto d) del paragrafo sul Campionato Italiano, nel nuovo Regolamento 2007 di Ristrutturazione dei circuiti agonistici, si precisa che l’accesso, alla prova unica di Campionato previsto anche ai “primi 20 Maschi e le prime 10 Femmine della C.N.P. delle altre specialità”, è da considerarsi come regola generale; valida quindi solo per le specialità che già funzionano “a regime” e non accettato invece per le specialità che si avvalgono dell’attuale deroga che prevede un possibile accesso “open” alle prove di Coppa Italia (vedi Dry Tooling e Velocità)."
Il Responsabile della Commissione Tecnica
Marco Tomidei

Taglia le gambe a chi le pensa tutte (dentro e fuori dal Regolamento...) pur di ottenere quello che normalmente si ottiene con fatica e sacrificio.
E, come scrivevo in vecchio post, come al solito questi filibustieri si riconoscono nel mazzo..!!

Buonanotte.

domenica 21 ottobre 2007

Sabato a Valdagno con dignità e voglia di contestazione.

28.
Ci vediamo a Valdagno.
Entro al limite ma per merito e non dalla porta di servizio....(altre specialità....speeed, come BiG scorret) che comunque, ma purtroppo, è lecita.
Ci saremo tutti, io per l'ultima volta.
Comparse marginali e spiacevoli: Big Scorret, the president e il suo delfino.
Ma per questo basso livello non voglio, per ora, spender parole.
Buonanotte!!

sabato 20 ottobre 2007

Team Gamma seconda squadra d'Italia!!!!!

Dimenticavo.......
Team Gamma seconda squadra d'Italia
nella specialità difficoltà 2007

Arco, Coppa Italia: Manu 2° e Claudio 4°

COMUNICATO delle 20.35

Si chiude questa edizione della Coppa Italia 2007 con 2 bei risultati che confermano l'andamento della semifinale del pomeriggio.
Il secondo posto di Manuela nella classifica generale è il miglior risultato di sempre nella storia del Team Gamma.
Il quarto di Claudio lo consacra ai vertici della specialità LEAD: nei prossimi anni spero potrà dimostrare di essere il lecchese più forte di sempre!!

Sono orgoglioso di loro.

Insomma una settimana esplosiva: 2 x 8a per Michele e questi results di Arco.....la squadra tra l'altro ha avviato da poco la fase di semina per il prossimo decennio.

Domani classifiche e commenti dettagliati.

maschile: ZARDINI, MORONI, LELLA
femminile: RAINER, VALSECCHI

PS. la foto qui sotto è di Claudio bambino in gara a Ortisei......



Risultati semifinali di Arco


I risultati delle semi di Arco in tempo reale (17.49):

Manuela Valsecchi 2°, Elisa Rota 12°
Claudio Arigoni 4°, Max Mauri 25°
Claudio mi riferiva ottima condizione che lo ha portato a "randellare" oltre le 60 prese.....
Appuntamento alle 19 per la finale!!
Il Team Gamma c'è, come sempre.

Gara fredda, muscoli caldi per Manu, Claudio, Ely e Max





COMUNICATO STAMPA delle ore 6.45 di sabato 20 ottobre 2007

Da questo pomeriggio andrà in scena la 5a e ultima prova della Coppa Italia di arrampicata sportiva.
Il Team Gamma di Lecco schiera i seguenti atleti: Manuela Valsecchi e Elisa Rota nella Cat. femm, Claudio Arigoni e Massimiliano Mauri nella Cat. maschile.

Obiettivi:
La Valsecchi potrebbe vincere la Coppa o arrivare 2a (l'anno scorso era giunta 3a nella class generale).

Il Team Gamma, dopo aver vinto la Coppa 2005 (classifica a squadre) e il quarto posto del 2006, ha saldamente nelle mani un secondo posto 2007.

Con queste interessanti prospettive vi invito a seguire gli aggiornamenti della situazione sul blog.


Termine semifinali ore 17
Finale ore 20 e premiazione alle 22.


Un saluto e un buon lavoro a tutti.

Giacomo Cominotti
(direttore sportivo e allenatore Team Gamma)
www.gamma-lecco.eu/team_file/teamhome.htm

venerdì 19 ottobre 2007

Domani potrebbe esser un gran giorno!!

Un sogno da realizzare. Un'occasione da cogliere.
segui in diretta scritta le emozioni della semi e della finale.
Team Gamma c'è!

giovedì 18 ottobre 2007

La replica di Michele Palazzuolo








Sapevo che poteva succedere e ho avanzato la proposta a Michele per un'uscitina pomeridiana sotto lo splendido sole del mandellese.......



Io avevo come obiettivo una "ginnastica verticale" e mi sono divertito parecchio.



Michele si regala il suo secondo 8a nel giro di una settimana!!






Bravo!!



Andiamo avanti.






Il suo commento:






"Una settimana dopo, stesso copione: finita la scuola salgo in moto e in compagnia di Giacomo si va a Mandello allo strapiombo...Oggi a dire la verità sono un po' più leggero dato che quel che dovevo fare l'ho fatto settimana scorsa e poi non mi son più "schiodato"!



Invece iniziando a scalare non mi sento poi così male, invogliato anche dalla splendida giornata autunnale e dall'arietta che nel frattempo si è alzata dal lago. Sta di fatto che in un batter d'occhio inizio a salire la via (ULTIMO LANCIO, 8a) abbastanza motivato, tanto che praticamente non mi fermo nemmeno a riposare, poi una vibratina ed eccomi lassù a passare la corda in catena! E dato che sabato compio 17 anni...mica male come regalo di compleanno!Poi faccio anche un giretto sul bel 7c adiacente (SOLO PER LUNGHI, che non avevo mai provato) ma sbaglio il passo chiave e cado.



Bella giornata davvero: sole, scalata e un panorama lacustre che oggi era davvero splendido.



Grazie della bella giornata ciao ciao Michele"






Sinceramente anch'io era molto che non mi sentivo così bene dal punto di vista articolare (spalla).






Buonanotte



Giakomo






lunedì 15 ottobre 2007

Un pò di movimento...ci vuole!!


Dopo una mattinata "d'ufficio" mi attivo un pò con un bel trittico bici/corsa/monopattino e poi un pò di muro.
Devo anche decidere se andare ad Arco sabato questo.....vedi le temperature!!


Gara fresca.....





sabato 13 ottobre 2007

WC a Kazo Giappone


Stanotte alle 2 semifinale con il nostro Flavio in catena dei quarti, pochi gli europei ma gara vera comunque.
Alle 7 di domattina finale la dove speriamo di avere la difficoltà di scelta tra il seguire Valentino (Moto GP Australia) e Flavio Crespi.
Per i fedelissimi si dovrebbe vedere in streaming:
Poi i risulati subito on line sempre sul blog.....
altro che info FASI....
Buonanotte a tutti!!
Giakomo

Luca Valsecchi e il Promo Rock

Nel pomeriggio ho assistito a Bevera alla tradizionale bella iniziativa della società Nirvana Verde.
Manifestazione ben fatta che vede bambini e ragazzi molto contenti e gratificati.
www.nirvanaverde.it
Luca Valsecchi giovane atleta lecchese con cui mi sono allenato nelle ultime 2 settimane vince la sua gara (superiori).
Bella prima esperienza di Federico Valsecchi, atleta giovane ed entusiasta.

Qui sotto il commento di Luca:

"Ciao! bello il blog. Io nn avrei la pazienza di farlo!!! Comunque gli allenamenti mi piacciono.
Mi diverto, imparo e soprattutto rido insieme a voi! La garetta di oggi mi è piaciuta!
Forse anche perchè mi è andata bene, sono migliorato!!
Ci vediamo... grazie di tutto"

(22.12.56 Luca Valsecchi)

giovedì 11 ottobre 2007

Il Signore è sempre attuale....


Oggi alle 16 il quasi 17enne lecchese Michele Palazzuolo sale il suo primo 8a (anche il mio nel lontano '95....) facendosi così un bel regalo di compleanno con qualche giorno di anticipo.
E' stato bello per me esserci......ed è sempre emozionante vivere anche le soddisfazioni delle conquiste altrui.
Bravo Michele e buon inizio avventura!!
qui di seguito il suo racconto:


"Una e mezza e Giacomo ed io siamo già in moto in direzione Mandello, strapiombo. Si prospetta un bel pomeriggio di divertimento, finalmente in ambiente naturale (un po' scavato, a dire la verità). Fa un po' caldo, ma sopportiamo ed iniziamo a scalare: parte Giacomo che, dopo essersi scaldato, chiude subito il tiro (IL SIGNORE DEGLI ANELLI, 8a). Poi parto io, non posso essere da meno! Mi ritrovo così non so bene come a passare la corda in catena...sorrisetto e urlo sono d'obbligo, dato che è il mio primo tiro un po' serio!! Complimenti anche a lui che non contento si porta a casa anche ULTIMO LANCIO, sempre 8a. Alla fine è stata una bella giornata, faticosa ma gratificante"
Michele

martedì 9 ottobre 2007

Born to run


Milano Pavia 32.756km
Real Time 2h 27' 13"


Il mitico Max ci scrive:


"Il bello delle gare di corsa è poter dare tutto quello che riesci!!!"


lunedì 8 ottobre 2007

9 ottobre 1963



Non dimentichiamo.

Vajont è il nome del torrente che scorre nella valle di Erto e Casso per confluire nel Piave, davanti a Longarone e a Castellavazzo, in provincia di Belluno (Italia).La storia di queste comunità venne sconvolta dalla costruzione della diga del Vajont, che determinò la frana del monte Toc nel lago artificiale. La sera del 9 ottobre 1963 si elevò un immane ondata, che seminò ovunque morte e desolazione.
La stima più attendibile è, a tutt'oggi, di 1910 vittime.Sono stati commessi tre fondamentali errori umani che hanno portato alla strage: l'aver costruito la diga in una valle non idonea sotto il profilo geologico; l'aver innalzato la quota del lago artificiale oltre i margini di sicurezza; il non aver dato l'allarme la sera del 9 ottobre per attivare l'evacuazione in massa delle popolazioni residenti nelle zone a rischio di inondazione.
Fu aperta un'inchiesta giudiziaria. Il processo venne celebrato nelle sue tre fasi dal 25 novembre 1968 al 25 marzo 1971 e si concluse con il riconoscimento di responsabilità penale per la previdibilità di inondazione e di frana e per gli omicidi colposi plurimi.
Ora Longarone ed i paesi colpiti sono stati ricostruiti.La zona in cui si è verificato l'evento catastrofico continua a parlare alla coscienza di quanti la visitano attraverso la lezione, quanto mai attuale, che da esso si può apprendere.

Impressioni di Donato Lella a Casale






Come promesso ecco il mio commento alla gara di Coppa Italia di Casale di sabato 6. Prima una nota dolente...solo 21 partecipanti maschili su circa 40 posti disponibili!!bisognerà pensarci per le prossime edizioni. Vero è che erano presenti tutti i migliori...Passiamo alla gara, ho trovato le vie maschili, semi e finali un pò strappate...ossia prime parti caratterizzate da sezioni molto facili intervallate da passaggi intensi e di difficile impostanzione per arrivare poi alle sezioni più strapiombanti e dar via alla resistenza...ma èuna mia personalissima impressione!! Sicuramente non sono le vie che prediligo(infatti si è visto nelle mie prestazioni!). Complessivamente le vie erano interessanti e sufficentemente di livello...rimango convinto che la struttura merita e puo offrire ancora di più riguardo a spettacolo e richiamo. Adesso tutti ad Arco dove vista la data bisognerà sperare nel meteo. Negli uomini la classifica è ormai scontata, forse ancora un pò di battaglia per gli ultimi posti del podio della coppa...ma le vie ad Arco sono (spero!) luuuunghe e per la strada qualcuno potrebbe perdersi......
Hasta luego a todos
Donato

Prossimamente: L'annullamento del memorial Giorgio Anghileri


E' ora che anch'io dica la mia sulla questione.

I giornali scrivono, la televisione locale fa salire il polverone: il problema è che a Lecco, sull'unica struttura per le gare, delle gare non interessa niente a LORO.

Ma non era un'impianto per la collettività?


Prossimamente scriverò, attenzione.

domenica 7 ottobre 2007

Le impressioni di Manu (domani ospite gradito Donato Lella)

"Bella gara, semifinale un pò bulderosa (poco più di venti prese!!) e finale un pò troppo facile (ben quattro catene!!) per poter recuperare il secondo posto della semi.
Vie maschili molto belle e molto intense, gara lunga (premiazione alle 22!!) ma divertente!!
Ci si giocherà il primo posto della coppa ad arco con i pinguini :-)"

Aggiungo io: per pinguini si intende gara fresca...o con la presenza dei 2 bravi manzoniani che stanno irrimediabilmente svalutando l'immagine della federazione con "non scelte" irresponsabili?
I pinguini che insabbiano però mi suona un pò strano......

Lo scopriremo il 27 a Valdagno........se ci sarò!!


sabato 6 ottobre 2007

Team Gamma: Manu 2° posto a Casale


Oggi parlando al telefono con Manuela che mi diceva di sentirsi abbastanza bene dopo la semifinale le ho detto:
" Vedrai che purtroppo ne mandano in catena 4....".
E così è stato.......
Onore ad Angelika che mi è sembrata nelle ultime apparizioni agonistiche molto in forma.
Tra l'altro un'atleta da imitare per la serietà e la completezza di preparazione.
Brava Manu, ad Arco ce la si può giocare!!
Bisogna star davanti e....vincere.
Punti importanti per Elisa al 10° e Max al 14°.

Coppa Italia a Casale tra 25 min inizia la finale


Manu Valsecchi 2° posto in semi, Ely Rota 10° Max Mauri 14°.


lunedì 1 ottobre 2007

Qlc ha mai letto l'art. 20 del Regolamento Organico?

Le facciamo rispettare 'ste regoline o no?
O si cambiano le regole o si cambiano LORO.......


Art.20 - VINCOLO SOCIALE, TRASFERIMENTI AD ALTRA AFFILIATA DELLA STESSA REGIONE
1) - Con il tesseramento l'atleta contrae vincolo con l'Affiliata per il periodo previsto dal precedente Art. 18 comma 8. Entro il 31 ottobre dell'anno l'atleta dovrà comunicare con lettera raccomandata con avviso di ritorno all'Affiliata, la sua intenzione di non rinnovare il tesseramento per l'anno successivo. L'istanza di trasferimento ad altra Affiliata della stessa regione dovrà essere inoltrata dall'interessato a mezzo lettera raccomandata al Consiglio Federale, agli Organi periferici competenti e all'affiliata di provenienza e deve contenere:
a) generalità del richiedente;
b) Affiliata di appartenenza;
c) Affiliata alla quale intende trasferirsi

2- Lo scioglimento del vincolo sociale nel corso dell'anno per il trasferimento ad altra Affiliata è automaticamente autorizzato per uno dei seguenti motivi:
a) scioglimento dell'Affiliata;
b) mancata riaffiliazione dell'Affiliato nei termini previsti;
c) trasferimento del domicilio o della residenza dell'atleta o dell'Affiliata;
d) l'Affiliata stessa non ha tesserato l'atleta entro i termini stabiliti dal Consiglio Federale;
e) l'atleta sia di interesse nazionale e presenti giustificata domanda scritta di trasferimento ad altra affiliata;
d)assolvimento degli obblighi di leva o arruolamento nei corpi militari.

RISPETTO DELLE REGOLE

a breve:
LA F.A.S.I. E I CAMBI DI SOCIETA' SPORTIVA NEL CORSO DELL'ANNO.
I CONSIGLIERI FEDERALI SANNO CHE ESISTE LO STATUTO E IL REGOLAMENTO ORGANICO?
SVEGLIA, LAVORATE.
Grazie.