"La natura è come una tavolozza bianca sulla quale puoi dipingere ciò che vuoi. Credo molto nel territorio in cui vivo che offre tantissime opportunità incredibili basta soltanto provarci mettendo in moto la creatività e facendoti spingere da un'idea che ti guida. Cambiano i sistemi ma l'uomo e la natura sono sempre gli stessi. La corsa nella natura è ciò che ha sempre permesso all'uomo di viaggiare, conoscere e soprattutto sognare. Se lo faccio io c'è tantissima altra gente che può farlo. L'importante è puntare a qualcosa e darsi un obiettivo al proprio livello, sarà comunque un'impresa e se condivisa con gli altri può essere uno stimolo per guardare oltre".

mercoledì 28 ottobre 2009

Un sabato bello pieno....

L'incontro con Oscar Pistorius alla family-run.
Con Anna al ritiro del pettorale
e poi via fino a notte fonda in giro per Venezia....con aperitivo nel prestigioso e storico Hotel Danieli...
Ma stasera sono ancora veramente stanco: oggi 12 ore a scuola.....da venerdì torno a correre, in programma il trail della Maddalena a Brescia e la maratona di Reggio Emilia.

martedì 27 ottobre 2009

Già 2 anni....

Sono esattamente 2 anni oggi dall'ultima gara (di arrampicata) disputata, il campionato italiano 2007 a Valdagno. Devo dire che quel deciso "voltar pagina" mi ha permesso di intraprendere nuove avventure, di ritornare sui monti, di conoscere nuove persone.
Tutto questo è molto.

lunedì 26 ottobre 2009

Venice Marathon 2009....che bello.

Nell'attesa di scrivere un bel post denso, con tutte le emozioni e i colori di questo WE ho avuto tempo di osservare le 200 foto che abbiamo scattato (non durante la corsa...) in laguna. Mi sono accorto che una foto che mi ritrae c'è.....maglia verde e pantolone rosso, lontano ma tonico all'attacco del ponte dei Sospiri....con l'ultimo respiro mi accingo a sorpassare il gruppo!
Gran bella gara.....CONTINUA-

giovedì 22 ottobre 2009

E andiamo....

Con entusiasmo e una certa preoccupazione, dovuta al fatto che non corro da lunedì, eccomi pronto per la trasferta veneziana. L'occasione ci permetterà una piacevole visita ai nostri amici di Mestre conosciuti in Croazia quest'estate. Partenza domani alle 13.15, sabato turismo allo stato puro e domenica GOOOOOOOOOOO......punto a 3h e 44, ma non si sa mai!
Buon WE a tutti.

lunedì 19 ottobre 2009

Ultimo giro (o quasi) con la testa a VE.

Stamattina prova di ritmo per Venezia.....una corsetta da 15 km dopo i 12 di ieri, il classico giro del lago di Annone. La testa, ma soprattutto lo sguardo è rivolto alle montagne che ho di fronte. Dalle piscine di Oggiono la superba linea della dorsale del triangolo lariano è rappresentata dal Bolettone...poi il Corny e i Corni (di Canzo). Poco più lontane (alla mia vista) Grignetta e Grignone. Il mio ritmo di riferimento sarà intorno al 5.15/km....questo mi dovrebbe portare alla proiezione tra 3 e 41 e 3 e 45. Questa è l'idea, poi può succedere di tutto......
Giovedì farò una corsa lampo rubata tra i vari impegni che questa settimana mi presenta. Venerdì si parte verso Venezia, stress 0. Curiosità e voglia di esserci 10!!!

domenica 18 ottobre 2009

6 gg alla maratona di Venezia,,,

Senza un allenamento particolare ma con molto entusiasmo e una certa curiosità sarò nel gruppo dei 6500 partenti.....l'obiettivo e stare sotto alle 3 ore e 45 min.
Si può fare.

Torna Stoner, Vale quasi 9...Jorge in terra.

Ancora pochi sorpassi ma gara bella e molto importante per l'assegnazione del titolo 2009. Domenica Malesia...io a venezia!!

La sbarra di bronzo di Igor

Fantastico bronzo per l'atleta milanese dopo il tonfo di Milano (aprile - europei 2009). Qui l'articolo di eurosport.

Primo appuntamento family?

qui tutte le info per questa simpatica iniziativa

Per i papà dinamici..un nuovo record da inseguire!!

il record è stato conseguito da una staffetta di 12 padri...e dalla foto vedo anche con bambola. Prepariamoci Anna che nel 2010 ce lo prendiamo noi!!!

Iniziamo a sognare...

Iniziano a correre le voci di una nuova versione "tutta d'un fiato"...km 125 con 6000 di D+.
Un grande show.
Da novembre qui le info.

sabato 17 ottobre 2009

martedì 13 ottobre 2009

mercoledì 7 ottobre 2009

Lodo Alfano illegittimo...molto bene.

Non è questione di essere di destra o di sinistra. Occorre avere il buon senso di capire che chi legittimamente è stato eletto per governare deve essere al servizio del popolo che rappresenta....non è il padrone della nazione con il potere di cambiare perfino la Costituzione!!
E pensare che questi dovrebbero essere in nostri camerieri......!
Che nervoso...

lunedì 5 ottobre 2009

Como-Valmadrera: la cronaca.

Il tracciato della Como-Valmadrera, I trofeo Rusconi.
Quasi un anno fa, per la precisione il 20 ottobre (leggi qui il post con report), realizzavo un progettino che per allora costituiva un bel traguardo. Su quei sentieri, in modo ben più spavaldo, sono passato ieri con la prima partecipazione ad una gara molto conosciuta dalle mie parti: la Como-Valmadrera. Un anno fa ricordo di aver notato per terra i coriandoli segnavia e mi interrogavo su quando avrei anch'io avuto le capacità per partecipare ad una traversata simile. Oggi sono qui a scrivere di una gara "fattibile" e forse nella mia testa di una gara di breve distanza. Come cambiano le prospettive di anno in anno......
L'ambiente è fantastico e non lo scopro ora. Ci sono tornato molte volte sulla dorsale del triangolo lariano per correre, l'ultima lunedì scorso per la corsetta Brunate/S. Primo A/R con Fluido. Il panorama e il profilo dolce di quelle montagne lascia spazio ad una percorrenza meno turistica ma non per questo meno affascinante.
Sin dalla partenza a Como sento l'agonismo....un bel clima di gente allegra ma concentrata. Tutti hanno voglia di dare tutto....il silenzio durante l'ascesa a Brunate è una chiara testimonianza. nessuno fiata anche perchè mi da l'idea che si è partiti a manetta. Tra gli amici di PB (Podismo Brianza) e ST (Spirito trail) è Nuvola che parte a fionda, io sono come al solito nelle retrovie, la prudenza innanzi tutto. Salgo facile spinto dai bastoni ultralight fino a raggiungere Fluido con cui rimango fino al primo ristoro (CAO). La compagnia di suo cugino Giuseppe è ottima, un grande atleta dal ritmo saggio e attento che mi aiuta a capire come sto. Ho sempre detto di temere i piani (che piani non sono...) cioè le parti corribili, oggi però non sono malvagio perdo qualche posizione ma guardando gli avversari non mi sembrano "muli di montagna" quindi penso che o in salita o in discesa ci rivedremo. E così sarà. Appena arriva il bivio per la salita del Bolettone parto in leggerissima progressione...infatti non faccio il vuoto ma mantengo una buona distanza. Giuseppe è sempre con me, sta bene a parte un problema alle asics nuove di zecca...Arriviamo senza infamia ne lode all'attacco del Palanzone. E' il momento per dare la prima accelerata, parto carico con lo sguardo verso la vetta e vedo un sacco di atleti: "vado a prenderli" penso. Vedo Fluido che è già davanti di 6-7 minuti. Un bicchiere (non di rosso) e un pezzo di barretta e decido che voglio fare la differenza in discesa. Osservo infatti che chi mi precede è molto, troppo lento e titubante nella prima parte. In effetti è piuttosto ardita la discesa kamikaze.....ma le sensazioni son quelle giuste, non scivolo e mi sento ben coordinato e reattivo. Qui riprendo il Nuvola che osservo scender bene ma non a tutta. Il mio ritmo aggressivo però cala non appena la discesa ripida si placa....Sono teso e preoccupato del tratto che mi aspetta verso la Fonte Gajum. Un'occhiata al Garmin mi tranquillizza...vado abbastanza bene.
Arrivo sull'asfalto e fa un gran caldo.....il passo non i abbandona seppur il tratto non sia entusiasmante. Tra Asso e Canzo c'è molto traffico: bici da e per il Ghisallo, escursionisti (da strapazzo) in cerca di castagne, gente che esce dalla messa...insomma un gran caos con auto dappertutto. Dopo il ristoro di fonte Gajum si ritorna a "masticar" montagna.....sto camminando sul sentiero di fondovalle che ho fatto centinaia di volte per raggiungere la bella falesia strapiombante che mi riporta a dei bellissimi ricordi della fine degli anni '90....Tra un pensiero e l'altro, ma senza abbassare la guardia, raggiungo agile il rif.terz'Alpe dove mi rifocillo senza esagerare: la salita ora diventa furiosa! Qui il respiro è senza dubbio affannoso fino alla "cima" dei Corni presso il rif. SEV. Qui trovo tifo e sostegno...ma sul traverso sommitale mi salutano anche un bel paio di crampi che mi rallentano fino all'inizio della discesa. Ho voglia di farla a tutta questa discesa.....e così è! 26minuti per fare 1000 di D- fino a aValmadrera. Scendo veramente sicuro ma non appena supero un'avversario ho la smania di andare a recuperarne un'altro....arrivo al traguardo faticando nell'ultimo Km su asfalto. Arrivo in 4.44.04: chi l'avrebbe mai detto? Una gran bella giornata forse iniziata in sordina ma proseguita in crescendo. Insomma, gran soddisfazione per questa prima esperienza. Nel 2010 vorrei fare 4h e 30!!

giovedì 1 ottobre 2009

- 3...e si parte!


Anche se in questi giorni sono piuttosto stanco man mano che si avvicina questa nuova partenza cresce l'entusiasmo. Credo che il tempo di riferimento possa essere di 5 ore. In linea di massima è una gara veloce: quindi non molto adatta a me. Spero di fare bene le salite specie l'ultima per poi tuffarmi su Valmadrera a manetta......la giornata sarà abbastanza calda.

Nuovi link...in ordine sparso.

http://taddeorun.blogspot.com/ il blog del forte Taddeo Bertoldini
http://www.runnerspercaso.it/ sito molto molto ricco per qualsiasi tipo di runners a cura di
Denise Quintieri
http://sabinafata.spaces.live.com/blog/ il blog per i "Chariottisti".....a cura di Sabina Fata
e da oggi on line...
www.valentinorossi.com