"La natura è come una tavolozza bianca sulla quale puoi dipingere ciò che vuoi. Credo molto nel territorio in cui vivo che offre tantissime opportunità incredibili basta soltanto provarci mettendo in moto la creatività e facendoti spingere da un'idea che ti guida. Cambiano i sistemi ma l'uomo e la natura sono sempre gli stessi. La corsa nella natura è ciò che ha sempre permesso all'uomo di viaggiare, conoscere e soprattutto sognare. Se lo faccio io c'è tantissima altra gente che può farlo. L'importante è puntare a qualcosa e darsi un obiettivo al proprio livello, sarà comunque un'impresa e se condivisa con gli altri può essere uno stimolo per guardare oltre".

giovedì 5 novembre 2009

Che giro..che sogno!!

Il giro del mondo in bici.
Curioso articolo tratto da Corriere.it

3 commenti:

sturmele ha detto...

Ho sempre detto che il sushi è la dieta migliore :o)

KayakRunner ha detto...

Giak, da te mi aspetto che organizzi un giro così a piedi!! I dislivelli non dovrebbero mancare...

Anonimo ha detto...

E tu caro Giak, quando compierai una simile impresa? So che portresti farcela.....magari in 10 anni???????? ro